“Il cibo favorisce la socievolezza.
Riunisce le diverse condizioni, le fonde in unità, anima la conversazione e smussa gli angoli”.

Anthelme Brillat-Savarin

“La vita è come il cioccolato, è l’amaro che fa apprezzare il dolce.”

Xavier Brébion

Le rose si trovano sempre

A "Ca'Matta" si trova una stanza personalizzata con un arredo caldo e particolare per i momenti più intimi. Per festeggiare, come a casa, compleanni, anniversari o organizzare cene di lavoro che necessitano della giusta privacy. La stanza si chiama "Le rose si trovano sempre" in onore dell'artista Betta Gancia.

“Com’è vero che nel vino c’è la verità ti dirò tutto, senza segreti.”

William Shakespeare

La cucina di Bino

La storia di Bino è una storia da romanzo. Come la vita di ciascuno di noi. Mentre molti italiani, per sbarcare il lunario e mandare qualche soldo a casa, se ne andavano a cercare fortuna in Argentina o in America, lui si imbarcava in una nave mercantile e navigava per il mondo, e faceva il garzone di cucina e l’aiuto cuoco. Poi, tempi bui lo costringevano a rifugiarsi in Svizzera, dove metteva tutta la sua passione nella difficile arte di pelar patate e lavare piatti in un campo di lavoro.

Ma le stelle avverse avevano per lui un altro progetto e, al suo ritorno in Italia, lo spingevano ad avviare una piccola azienda di plissettatura di tessuti. Ma Bino sognava “sarde in saor e spagheti coe vongoe”. E si sognava di Hemingway, che in barena, infilato in una botte, sparava alle anatre. Così, non appena la moda della plissettatura andò in inesorabile declino, Bino colse la palla al balzo e aprì il ristorante dei suoi sogni. Lo chiamò “S. Marco”, sperando che il nome gli portasse fortuna. Iniziò così la sua missione di cuoco e vivandiere secondo natura. Secondo natura, perché Bino aveva i suoi principi, e li applicava e li faceva applicare, con rigore e con fede indeflettibile. Credeva nel buon cibo, Bino, e credeva nella genuinità dei prodotti che impiegava.

Per lui servire un baccalà in umido o una melanzane alla parmigiana era un rito che doveva essere compiuto con devota osservanza. Credeva nella tradizione, Bino, e credeva nel rispetto delle regole. Così come credeva nel rispetto delle persone che lavoravano con lui o che sceglievano l’ospitalità del suo locale. Battuta pronta e sorriso spavaldo, era uomo e Maestro di altri tempi, Bino. Tempi e modi che a noi piacerebbe far tornare attuali, perché la vita o la si vive così o è poca cosa. Magari, come a Bino piaceva dire, con un bicchiere di buon vino in mano e un bel sorriso aperto, che ti viene donato perché tu possa viverlo e restituirlo.

Ca'Matta Ristorante

Via della Ca’ Matta 15/17 30033 Noale - VE
Tel 041 441769
info@camattaristorante.it

Aperto tutte le sere dalle 19.30/22.30
Domenica a pranzo dalle 12.00/15.00, la sera dalle 19.30/22.30
Chiuso il martedi

Gradita la prenotazione